Logo del Comune di Oristano

Comune di Oristano - sito web ufficiale

Sezioni principali del sito e Elenco Siti Tematici

Menu principale

Assegnato a Nicola Piredda l'Antonello Pinna Merit Award 2017

  31 07 2017    |    Tematiche: Cittadini e vita pubblica Scuola, università e ricerca    |    Io sono: Cittadino Studente

Lo studente Nicola Piredda, di Oristano, ha vinto quest'anno la borsa di studio di tremila euro, dell'Antonello Pinna Merit Award 2017, finanziata dallo scienziato oristanese Graziano Pinna, e destinata con cadenza annuale ad un neodiplomato del Liceo scientifico Mariano IV di Oristano distintosi, non solo per i meriti scolastici, ma anche per l'impegno in attività di volontariato. La commissione esaminatrice ha deciso di assegnare in via straordinaria anche una seconda borsa di mille euro a Martina Ollosu, di Palmas Arborea, mentre una menzione di merito è andata a Martina Caria, di Oristano.

Tre attestati di partecipazione sono stati attribuiti, infine, agli altri studenti che hanno partecipato alla selezione: Andrea Azzarelli di Ghilarza, Andrea Carta di Arborea ed Elisabetta Serra di Oristano.

Un folto pubblico ha assistito alla cerimonia di consegna dei riconoscimenti venerdì pomeriggio nel Chiostro del Carmine, sede del Consorzio Uno, che ad Oristano gestisce i corsi universitari.

Ad affiancare Graziano Pinna nella consegna dei premi c'erano gli oristanesi Ignazio Putzu, prorettore dell'Università di Cagliari, e Paolo Mancosu, professore della Università di Berkeley, in California, e Ann Rasmusson, docente universitaria e ricercatrice dell'Università di Boston. I tre rappresentanti del mondo accademico sono stati accompagnati da altrettanti esponenti delle istituzioni: il commissario della provincia Massimo Torrente, il consigliere regionale Mario Tendas e il sindaco di Oristano Andrea Lutzu.

Il vincitore della borsa di studio, Nicola Piredda, da Malta dove si trova attualmente per una vacanza di studio, ha seguito la cerimonia attraverso un collegamento Skype. Mentre al suo posto ha ritirato la targa con la motivazione del premio sua madre.

Due diverse targhe sono state consegnate da Graziano Pinna anche a Luigi Roselli, preside del Liceo Scientifico, prossimo alla pensione, e al direttore del Consorzio Uno, Francesco Asquer, che ha collaborato per la organizzazione della cerimonia.

L'incontro si è aperto con il saluto dello stesso Asquer, seguito dagli interventi del prorettore dell'Università di Cagliari Ignazio Putzu e del sindaco di Oristano Andrea Lutzu.

Graziano Pinna ha quindi illustrato i criteri seguiti nell'assegnazione dei premi dalla commissione, rappresentata da Marco Gargiulo, professore associato di Lingua e cultura italiana all’Università di Bergen, in Norvegia, e composta anche da altri ricercatori e studiosi italiani impegnati all'estero: Mario Macis, di Samugheo, Alberta Lai, di Cagliari e Giulia Guidotti, di Firenze.

Con il suo breve intervento, Graziano Pinna, nell'esortare i giovani studenti ad assecondare i loro sogni e le loro aspirazioni, ha ripercorso le tappe della sua formazione, dai banchi del Liceo Scientifico fino alla cattedra che attualmente ricopre alla University of Illinois at Chicago nel dipartimento di psichiatria da dove coordina importanti progetti di ricerca apprezzati a livello internazionale.

Ai numerosi studenti presenti, tra i quali i ragazzi vincitori della scorsa edizione della borsa di studio, Pinna ha rivolto infine un affettuoso saluto: “Auguro a tutti voi di poter essere sempre forti, liberi, generosi e onesti, di puntare in alto e di volare in alto e di impegnarvi sempre per il vostro futuro ma di pensare anche a contribuire al futuro di chi vi sta accanto. Di combattere ogni ingiustizia affinché anche i meno fortunati, anche quelli che a volte sono costretti a rimanere indietro, possano avere le opportunità che la vita ha offerto a voi “.

Antonello Pinna Merit Award 2017. Il riconoscimento è stato istituito l'anno scorso da Pinna, professore e ricercatore in neuroscienze alla University of Illinois at Chicago, in memoria del fratello Antonello Pinna, scomparso giovanissimo nel 1992. Ad annunciare questa decisione era stato lo stesso scienziato oristanese, che in questo modo ha inteso manifestare la sua gratitudine alla città, la cui amministrazione comunale, guidata dall'allora sindaco Guido Tendas, gli ha destinato proprio l'anno scorso, la “Stella d'Argento – Oristanesi nel Mondo 2016”, assegnata agli oristanesi che si sono distinti nel mondo.

Home  |   Contatti  |   Mappa  |   Link consigliati  |   RSS  |   Area riservata  |   Note legali  |   Privacy  |   Credits                  ConsulMedia 2014