Logo del Comune di Oristano

Comune di Oristano - sito web ufficiale

Sezioni principali del sito e Elenco Siti Tematici

Menu principale

Auto elettriche - Dalla Regione 161 mila euro al Comune di Oristano

  26 02 2019    |    Tematiche: Ambiente e decoro urbano Polizia locale, viabilità e trasporti Qualità della vita    |    Io sono: Cittadino

L’Assessorato regionale all’industria ha finanziato il Comune di Oristano con 161 mila euro per l’acquisto di auto elettriche.

L’intervento è volto a favorire la sostituzione di veicoli a combustione termica con veicoli elettrici da parte delle Pubbliche Amministrazioni.

“Con le risorse messe a disposizione il Comune deve rottamare veicoli a motore del parco mezzi comunale e installare stazioni di ricarica per veicoli elettrici – spiega l’Assessore ai Trasporti e alla viabilità Pupa Tarantini -. Contiamo di acquistare almeno 7 o 8 vetture di nuova generazione a emissioni zero, anche per fare da apripista e dare il buon esempio. È previsto anche che il veicolo elettrico finanziato garantisca una percorrenza di almeno 2.000 chilometri annui”.

Il nuovo intervento integra l’Accordo di programma tra la Regione e i le principali città dell’isola, tra le quali Oristano, firmato a Cagliari dall’Assessore Tarantini per la realizzazione di una rete di stazioni di ricarica per auto elettriche.

“La Sardegna, con uno stanziamento di 15 milioni di euro, è tra le regioni italiane che più sta investendo nella mobilità elettrica – ricorda il Sindaco Andrea Lutzu -. L’accordo di programma prevedeva in tutta l’isola 650 stazioni di ricarica, 50 delle quali a Oristano, un numero adeguato a coprire adeguatamente il territorio comunale, a soddisfare le esigenze, ma soprattutto a incentivare l’utilizzo di auto elettriche”.

Il progetto, in linea con il Piano Energetico Regionale, predisposto dall’Assessorato regionale dell’Industria, prevede di abbattere del 50% entro il 2030 le emissioni inquinanti.
Oristano, così come gli altri comuni che hanno aderito all’iniziativa, oltre all’installazione delle colonnine di ricarica, prevedeva la possibilità di acquistare veicoli elettrici da inserire nel proprio parco mezzi e la realizzazione di infrastrutture per informatizzare e gestire i punti di ricarica ed erogare i servizi di info-mobilità.

“Le auto elettriche rappresentano il futuro ed è di importanza fondamentale per la nostra città far parte della pianificazione regionale e farsi trovare preparata all’appuntamento con la mobilità del futuro – osserva l’Assessore Tarantini -.  Oggi il segmento dei veicoli elettrici rappresentano appena l’1% del mercato dell’auto, ma sappiamo bene che sono in corso cambiamenti epocali e nei prossimi anni lo scenario sarà completamente differente”.

Il piano prevedeva che le stazioni di ricarica, nella prima fase, fossero posizionate nei punti strategici della città: nei principali ingressi, nei pressi dei centri commerciale (nord e sud), via Tharros, piazza Roma, piazza e via Mariano IV, piazza Cova, via Cagliari, nei parcheggi del Palazzo di Giustizia, piazza Giovanni Paolo II, parcheggio multipiano di via Carducci, piazza Manno, piazza Ungheria (stazione ferroviaria), via Iglesias, piazzale San Martino, via Costa, via Beatrice d’Arborea, piazza Italia, via Donizetti, via Brunelleschi, via del Porto, nel piazzale del porticciolo turistico d Torre Grande, nella piazza della Torre di Torre Grande.

Home  |   Contatti  |   Mappa  |   Link consigliati  |   RSS  |   Accessibilità  |   Area riservata  |   Note legali  |   Privacy  |   Credits                  ConsulMedia 2014