Logo del Comune di Oristano

Comune di Oristano - sito web ufficiale

Sezioni principali del sito e Elenco Siti Tematici

Menu principale

Consiglio comunale - Approvate le mozioni su Programmazione territoriale, Cosap e Campagna contro la violenza

  07 11 2017    |    Tematiche: Istituzioni    |    Io sono: Cittadino

Oristano riprende il cammino della partecipazione con gli altri comuni del territorio per concorrere alla programmazione territoriale.

Ieri sera il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità una mozione del gruppo Coraggio e libertà, presentata in aula da Anna Maria Uras, che impegna il Sindaco e la Giunta ad attivare un confronto con la Regione per tutelare gli interessi dei cittadini e delle imprese, con i comuni dell’oristanese e con i portatori di interesse al fine di identificare le priorità e sviluppare una proposta di programmazione territoriale che coinvolga il tessuto economico e produttivo del territorio.

La proposta ha ottenuto il consenso unanime da parte dell’aula. Il Sindaco Andrea Lutzu, in particolare, ha informato di avere già incontrato l’Assessore regionale alla programmazione Raffaele Paci e annunciato di aver calendarizzato una riunione con i sindaci delle Unioni dei comuni per lavorare a una proposta condivisa da presentare al tavolo della Programmazione territoriale.

Il Consiglio comunale, nella seduta di ieri sera, ha approvato all’unanimità altre due mozioni, presentate da Patrizia Cadau del Movimento 5 stelle.

La prima, che riguardava la modifica del regolamento del canone per l’occupazione degli spazi e delle aree pubbliche, prevede l’adeguamento alla normativa nazionale, stabilendo una nuova regolamentazione per l’esenzione di partiti e forze politiche dal pagamento della COSAP per favorire l’attività politica e riavvicinare i cittadini alla politica.

La seconda mozione riguardava l’adesione del Comune alla campagna nazionale dell’ANCI “365 giorni No alla violenza contro le donne”, promossa nel 2012 dalla città di Torino e sostenuta dall’Associazione dei comuni italiani. La campagna è rivolta alle istituzioni, coinvolgendo i sindaci in prima persona quali testimonial per una presa di posizione forte e chiara contro ogni forma di violenza contro le donne.

Dopo gli interventi di Maria Obinu (PD), Anna Maria Uras (Coraggio e libertà), Antonio Iatalese (Forza Italia), l’Assessore all’Artigianato Pupa Tarantini ha ricordato che all’assemblea generale dell’AICC il Comune di Oristano ha lanciato un progetto per dire no alla violenza 365 giorni all’anno attraverso un simbolo visibile come le scarpette rosse in ceramica: “L’idea è stata accolta e fatta propria da assemblea delle città della ceramica che la riproporranno per rendere costante il loro impegno contro la violenza alle donne”.

Su proposta dell’Assessore all’Urbanistica Federica Pinna sono state approvate all’unanimità due delibere per un intervento di demolizione e ricostruzione (con un bonus volumetrico del 30%) di un edificio in un piccolo lotto di via Ricovero e per la monetizzazione (per un importo di 24 mila 650 euro) degli standard della lottizzazione De Murtas e più, attraverso la retrocessione delle aree cedute dai lottizzanti al comune (un lotto di 105 metri quadri).

In apertura di seduta la Giunta comunale ha risposto alle interpellanze e alle interrogazioni.

Il Sindaco Lutzu ha risposto all’interpellanza dei consiglieri Federico, Obinu, Sanna sull’assunzione di un segretario, spiegando che pur trattandosi di un incarico fiduciario che poteva essere affidato anche senza un bando, per massima trasparenza, in linea con quanto previsto dalle norme, si è preferito fare un avviso pubblico per il quale sono pervenute 81 domande. “Il regolamento sull’ordinamento degli uffici, approvato dalla passata amministrazione, prevede il ricorso a personale esterno a supporto degli organi di vertice dell’amministrazione – ha spiegato Lutzu -. Peraltro non era possibile sguarnire altri servizi dell’ente di personale considerando che già soffrono di gravi carenze. Anche la scorsa amministrazione ha utilizzato procedure analoghe per l’assunzione di personale, dipendenti validi che sono ancora in servizio e dei quali anche io mi avvalgo con grande soddisfazione”.

Il Sindaco Luztu ha quindi risposto all’interrogazione dei consiglieri Obinu, Sanna, Federico sull’annullamento degli spettacoli la scorsa estate.
Sul caso dell’annullamento della partita del Cagliari alla Tharros “non credo che il Comune abbia fatto una brutta figura, ma soprattutto non accetto che lo dica chi ha governato prima di me fino a pochi giorni prima di quella partita. La risposta migliore la daremo entro poche settimane rendendo agibile la struttura per l’utilizzo da parte di 2000 persone. Il Settembre oristanese è stato caratterizzato da numerosi eventi, il raduno di aeromodellismo è stato annullato perché gli organizzatori non avevano il permesso da parte dell’ENAC, mentre la rassegna di musica degli anni ’60 e ’70 è stata spostata a Santa Giusta perché gli organizzatori hanno ottenuto un contributo maggiore da quel Comune”.

L’Assessore all’Ambiente Gianfranco Licheri, infine, ha risposto all’interpellanza di Patrizia Cadau (Movimento Cinquestelle) sulla presenza di una discarica abusiva, anche con presenza di amianto, vicino al fiume Tirso a Silì: “Abbiamo immediatamente allertato la polizia locale e il settore ambiente che hanno fatto un sopralluogo verificando la presenza di 4 piccole discariche. Abbiamo individuato alcuni responsabili a cui è stata comminata una sanzione, presentata una denuncia contro ignoti e recuperate le risorse per procedere alla bonifica che contiamo di fare il più velocemente possibile”.

Home  |   Contatti  |   Mappa  |   Link consigliati  |   RSS  |   Area riservata  |   Note legali  |   Privacy  |   Credits                  ConsulMedia 2014