Logo del Comune di Oristano

Comune di Oristano - sito web ufficiale

Sezioni principali del sito e Elenco Siti Tematici

Menu principale

Dalla settimana per la riduzione dei rifiuti una rete contro gli sprechi alimentari

  23 11 2017    |    Tematiche: Ambiente e decoro urbano Ambiente e decoro urbano Politiche sociali e PLUS Qualità della vita    |    Io sono: Associazione Cittadino

Con la tavola rotonda dedicata agli sprechi alimentari si è conclusa a Oristano la Settimana europea per la riduzione dei rifiuti. Tanti gli appuntamenti che da sabato scorso hanno visto impegnato l’Assessorato all’Ambiente nella promozione delle migliori pratiche per la corretta gestione dei rifiuti e la salvaguardia dell’ambiente.

In prima fila, insieme al Comune, la Formula Ambiente, l’azienda che gestisce il servizio di igiene urbana, Confcommercio con il gruppo Commercianti Amici dell’Ambiente e l’Associazione di Promozione Sociale “energetica”, le scuole e tanti cittadini che hanno aderito con entusiasmo alle iniziative.

La settimana si è aperta sabato scorso: assessori, consiglieri comunali e tanti cittadini, armati di rastrello, guanti e sacchi, assistititi dagli operai della Formula Ambiente, hanno raccolto i rifiuti abbandonati e ripulito la zona dell’ex-zuccherificio. Nel pomeriggio il laboratorio di riciclo per grandi e piccoli nel Mercatino dell’usato di via Manca Lupati e il giorno dopo in Piazza Eleonora la Festa delle 4R - Riduco Riuso Riciclo Rispetto con mostre, laboratori e l’esposizione delle proposte dei commercianti che hanno mostrato come anche la loro attività può contribuire a una maggiore sostenibilità della città e offrire opportunità di risparmio e riduzione di rifiuti ai cittadini.

Lunedì il primo appuntamento con gli studenti e la premiazione delle migliori merende, buone, pulite e giuste. Accompagnati dagli insegnanti e dai genitori hanno proposto tanti piatti sani e gustosi. Le migliori merende, scelte da una giuria composta dagli assessori Gianfranco Licheri, Gianna De Lorenzo e Massimiliano Sanna e dal Presidente dell’Associazione cuochi Giovanni Salis, sono state quelle realizzate dagli alunni delle classi 3° A e 3° B della scuola elementare di via Bellini.

Martedì la Festa dell’albero: nell’area verde antistante la Casa dell’Acqua di via Pirandello i bambini delle scuole di via Bellini e i Commercianti Amici dell’Ambiente di Confcommercio hanno messo a dimora piante di leccio e siepi.

Ieri, infine, nell’aula consiliare del Comune, a Palazzo degli Scolopi, l’ultimo appuntamento: la Tavola rotonda contro gli sprechi alimentari a Oristano.

In continuità con il percorso intrapreso nei mesi scorsi e che ha già dato buoni frutti, gli Assessorati all’ambiente e ai Servizi sociali, hanno riunito i rappresentanti del mondo del volontariato, donatori e beneficiari, privati che operano nel campo della produzione, del commercio e della distribuzione di generi alimentari, mense, casa di riposo, dormitorio e semplici cittadini.

Scopo degli assessori all’Ambiente Gianfranco Licheri e ai Servizi sociali Gianna De Lorenzo, assistiti da Rosita Folli dell’Associazione Energetica, ribadire come il recupero delle eccedenze alimentari sia una buona pratica che, oltre a evitare di produrre rifiuti che gravano come spesa sulla nostra comunità, libera risorse importanti per persone in situazioni di difficoltà.

“Tutti insieme si può lavorare per creare una rete capace di rendere più efficiente il sistema di distribuzione e di assistenza – sottolineano i due assessori -. La prima risposta è stata assolutamente incoraggiante. Nelle prossime settimane cercheremo di mettere a punto un sistema che consenta di ottimizzare le risorse e intercettare i reali bisogni di chi vive un momento di difficoltà. Abbiamo distribuito un questionario per avere la piena coscienza di cosa offre oggi la realtà cittadina e mettere a sistema tutte le risorse. Ottima la proposta di trovare un accordo tra il Comune e le istituzioni religiose, così come quella di realizzare un sistema informatico capace di gestire la rete di volontariato e offrire le risposte adeguate ai bisogni delle famiglie oristanesi”.

“Il ruolo che il volontariato sociale esercita in città è importantissimo – ha concluso il Sindaco Andrea Lutzu -. In tanti campi riesce a soddisfare i reali bisogni di chi soffre, sostenendo gli sforzi del Comune, in molti casi colmando anche le lacune delle istituzioni. Oggi, l’idea di creare una rete con produttori, commercianti e ristoratori a beneficio di associazioni e comunque a favore di chi opera per soddisfare i bisogni primari di chi soffre è ancora più significativa. Il Comune sosterrà questa iniziativa”.

Home  |   Contatti  |   Mappa  |   Link consigliati  |   RSS  |   Area riservata  |   Note legali  |   Privacy  |   Credits                  ConsulMedia 2014