Logo del Comune di Oristano

Comune di Oristano - sito web ufficiale

Sezioni principali del sito e Elenco Siti Tematici

Menu principale

Latte di mamma a millimetro zero

  16 10 2017    |    Tematiche: Politiche sociali e PLUS    |    Io sono: Cittadino Genitore

L’Ats–Assl di Oristano, in collaborazione con l’agenzia Laore Sardegna e l’associazione Coldiretti, organizza la seconda edizione dell’iniziativa “Latte di mamma a millimetro zero”, uno stand informativo allestito giovedì 19 ottobre, dalle 10, al mercato Campagna Amica del Terrapieno San Martino di Oristano, per informare e sensibilizzare i futuri ed i neogenitori sui benefici della sana alimentazione, a cominciare proprio dal latte materno.

L’iniziativa, patrocinata dall’assessorato dei Servizi sociali e per le pari opportunità del Comune di Oristano e dall’Unicef, è promossa dal Consultorio familiare di Oristano, che sostiene l’allattamento al seno per l'enorme ricaduta positiva sugli esiti di salute non solo per i bambini e le mamme, ma per l'intera comunità con il contributo del gruppo di mamme dello ‘Spazio mamma’, madri veteraneche offrono sostegno e consulenza alle ‘colleghe’ più giovani nell’ambito del Consultorio oristanese in tema di allattamento e non solo.  

«Abbiamo scelto di replicare per il secondo anno consecutivo l’iniziativa della Bancarella del latte di mamma all’interno del mercato di Campagna Amica – spiega la pediatra Maria Antonietta Grimaldi, responsabile dei Servizi consultoriali del distretto socio-sanitario di Oristano – perché la corretta alimentazione, che si basa su prodotti freschi, locali e di stagione, come quelli offerti nel contesto di Campagna Amica, inizia dal latte di mamma, un cibo “a millimetro zero”, naturale, biologico, ecologico e gratuito».Una filiera della salute, dunque, che comincia con il latte materno e prosegue con i cibi sani e genuini offerti dai produttori locali. «Per questo, ringraziamo l’Agenzia Laore Sardegna per la sensibilità al tema della consapevolezza alimentare e la Coldiretti Sardegna per l’entusiasmo e l’ospitalità offerta al Mercato Campagna Amica».

Il latte materno, come afferma la SIN (Società Italiana di Neonatologia), rappresenta la migliore alimentazione possibile per il neonato: i piccoli allattati al seno vanno incontro a un minor rischio di infezioni, asma, otite, sovrappeso, obesità, malattie cardiovascolari, ipertensione, diabete di tipo 2. L’allattamento materno - che andrebbe mantenuto anche durante lo svezzamento, fino ai due anni e oltre, secondo le raccomandazioni dell'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) - può inoltre proteggere il lattante geneticamente predisposto dalla celiachia e ridurre, nel neonato prematuro, l'incidenza di gravi patologie come sepsi e meningite, oltre che migliorarne lo sviluppo cognitivo. Ma allattare fa bene anche alle mamme: le donne che allattano non solo hanno un migliore decorso post parto, con una più rapida perdita di peso, ma in loro il rischio di cancro del seno si riduce del 4% per ogni anno di allattamento, sono più protette da diabete e ipertensione e meno esposte alla depressione post parto. Il latte materno, infine, fa bene all'ambiente, perché si tratta di un alimento che non va scaldato, conservato, né imballato, non ha problemi di smaltimento e non inquina: il suo impatto zero sull'ecosistema fa dell'allattamento una “scelta verde”, pienamente compatibile con lo sviluppo sostenibile.

Per la riuscita dell’iniziativa, importante è stata la collaborazione dell’Agenzia Laore Sardegna che, nei suoi programmi di sostegno allo sviluppo locale, dedica ampio spazio al tema della consapevolezza alimentare:«Favorire fra le mamme e le future mamme la conoscenza del sistema agricolo e agroalimentare locale, del valore degli alimenti, della filiera produttiva e dei processi di trasformazione, del legame fra i luoghi della produzione e quelli di consumo del cibo, non è più un’azione riferita al singolo consumatore e limitata ad aspetti salutistici o economici, ma diventa un’azione mirata ad accrescere il benessere sociale » sostengono i rappresentanti di Laore.

Fondamentale, ancora una volta, l’alleanza con la Coldiretti, impegnata in prima linea nella promozione di un’alimentazione sana e a chilometro zero. Proprio per lanciare il messaggio della continuità, in una scelta alimentare sana ed ecologica, fra il latte materno e i prodotti agroalimentari freschi e locali, la Coldiretti, come lo scorso anno, oltre a mettere a disposizione delle mamme lo stand in cui sarà allestita la bancarella del latte, offrirà loro anche frutta e verdura di stagione.

La collaborazione dell’agenzia Laore Sardegna e Coldiretti con Ats e Assl Oristano continuerà con la realizzazione, in sinergia, di una rete informativa sulla consapevolezza alimentare.

Accanto allo scopo primario di fornire alle neo mamme informazioni e sostegno sull’allattamento, il gruppo di mamme dello ‘Spazio mamma’, per l’occasione proporrà anche lo scambio di abbigliamento per la fascia di età 0–24 mesi. Scopo dell’iniziativa è quello di favorire il riuso, il risparmio e il rispetto dell’ambiente: «Non c’è niente di più ecologico dell’allattamento al seno – dicono le mamme – e questo può insegnarci ad esserlo anche in altri aspetti dell’essere mamma». In sostanza sarà possibile scambiare abitini usati in buono stato, senza macchie o strappi, per i bambini da 0 a 24 mesi: ogni genitore potrà portare un capo e prenderne, in cambio, tre. Le neo mamme che non hanno a disposizione abbigliamento da donare potranno prendere tre capi in dono.

Home  |   Contatti  |   Mappa  |   Link consigliati  |   RSS  |   Area riservata  |   Note legali  |   Privacy  |   Credits                  ConsulMedia 2014