Logo del Comune di Oristano

Comune di Oristano - sito web ufficiale

Sezioni principali del sito e Elenco Siti Tematici

Menu principale

Raccolta differenziata dei rifiuti - Nel 2015 superata la soglia dell’80%

  17 06 2016    |    Tematiche: Ambiente e decoro urbano Ambiente e decoro urbano Qualità della vita    |    Io sono: Cittadino

La raccolta differenziata dei rifiuti a Oristano nel 2015 ha superato la soglia dell’80%.

Un risultato importante che premia gli sforzi e la costanza del Comune di Oristano e dei cittadini oristanesi.

Per convenzione si utilizzano due sistemi di calcolo delle percentuali di raccolta differenziata: con quello previsto dalla delibera regionale del 2011, che stabilisce i criteri per le penalità e premialità per i comuni sardi, si supera l’80%; con quello fissato dal Piano regionale dei rifiuti la percentuale è differente, ma rimane molto alta toccando il 71,97%.

“A consuntivo, i dati 2015 ci consegnano un miglioramento significativo delle performance nella gestione dei rifiuti e del sistema di igiene urbana – dice con soddisfazione il Sindaco Guido Tendas -. Grazie all’impegno di tutti i cittadini è stato possibile incrementare la percentuale di raccolta differenziata raggiungendo l’80,009 %. Oltre 10 punti percentuali in più rispetto al 2014”.

“Il risultato positivo è frutto di un coinvolgimento delle utenze domestiche e del mondo dell’impresa che hanno migliorato la differenziazione dei rifiuti – osserva l’Assessore al Decoro urbano Efisio Sanna -. L’incremento si è potuto ottenere grazie all’avvio delle nuove modalità di raccolta dei rifiuti introdotte dal 12 gennaio 2015. Da quella data è partita la nostra minirivoluzione, passando attraverso la riduzione della raccolta del secco su un solo turno settimanale, e  attivando tanti ed importanti servizi di raccolta tra i quali: potenziamento dei servizi dell’Ecocentro comunale di via Oslo, implementazione numerica e volumetrica dei contenitori per i condomini, edifici pubblici e scuole, dotazione di nuove attrezzature per le utenze domestiche, attivazione di econcentri mobili, potenziamento e abbattimento dei tempi del servizio di ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti, ampliamento delle tipologie di rifiuti ritirati (inerti, olii, indumenti) e apertura dell’ecocentro Comunale ai materiali provenienti dalle utenze commerciali e produttive. Oggi abbandonare rifiuti in luoghi appartati o di periferia, oltre che una disdicevole pratica è un grave reato  ambientale e un esercizio delinquenziale”.

L’aumento della raccolta differenziata
Nel corso del 2015 si sono registrati importanti incrementi per tutte le frazioni secche valorizzabili (carta/cartone, plastica, vetro/lattine) con incrementi rispettivamente del 30% per la carta/cartone, del 114% per la plastica; del 7% per il vetro e le lattine.
Ulteriori incrementi si sono registrati con altri rifiuti quali: RAEE, legno, batterie e toner (+6,26%); frazione umido+verde (+8,47%) ingombranti a recupero (+58,71%) e ingombranti a smaltimento (+100,61%). Altri risultati positivi si sono registrati nella raccolta di olii vegetali esausti (+111%), indumenti (+171%) e inerti (+97,62%).

La riduzione dei rifiuti
Il rinnovato  servizio di raccolta differenziata è stato accompagnato dalla campagna “Le 4 R- di Oristano - Riduco–Riuso–Riciclo-Rispetto” ad indicare un preciso impegno del Comune per le buone pratiche. In questo senso buoni risultati sono stati raggiunti anche con la riduzione dei rifiuti. Tra il 2014 e il 2015 si è passati da 14.521 a 14.370 tonnellate, 150 in meno con una contrazione dell’1,04%. Il secco residuo, che finisce in discarica, è diminuito del 41,62%, passando da 4.320 a 2.522 tonnellate con un risparmio lordo di 320 mila Euro (il costo di conferimento è di 177,73 Euro a tonnellata).
“Sono cifre importanti che dimostrano quanto gli sforzi profusi dall’Amministrazione e la collaborazione virtuosa delle famiglie e delle attività imprenditoriali abbiano prodotto i risultati sperati - sottolineano il Sindaco Tendas e l’Assessore Sanna -. Le economie prodotte nel 2015, unitamente ad altri fattori, saranno in parte restituiti alle utenze domestiche e commerciali che nel 2016 potranno beneficiare di una riduzione della TARI che si sommerà a quelle già operate nel 2014 e nel  2015”.

Meno tasse per i cittadini
Nel 2016 tra le utenze domestiche si registrano riduzioni della tassazione con una media di poco superiore all’11%, mentre per le utenze non domestiche la riduzione media è del 10%. Dal 2013 (quando la legge ha imposto ai comuni di esigere dai cittadini il cento per cento dei costi sostenuti per la gestione dei rifiuti) a oggi la tassazione media per le famiglie è diminuita di oltre il 28%, con riduzioni altrettanto significative per le utenze commerciali e produttive.

L’Ecocentro
Una nota positiva la merita l’ecocentro comunale che è sempre più utilizzato dalle utenze domestiche e commerciali. Nell’ultimo anno gli accessi sono quasi raddoppiati, quasi 11 mila ai quali si devono sommare gli 810 accessi delle 14 postazioni degli ecocentri mobili.

Il rapporto con gli utenti
All’inizio del 2016 si è conclusa la sperimentazione di un sistema telematico per la gestione e il controllo dei servizi di igiene urbana. Con il reperimento di ulteriori risorse si vuole implementare la piattaforma per consentire una comunicazione diretta da parte dei cittadini tramite un apposito modulo digitale. Il sistema permetterà alle utenze di poter monitorare lo stato di avanzamento della propria segnalazione, garantendo la tracciabilità e la trasparenza degli interventi richiesti. A breve si procederà  ad una revisione di alcune parti del regolamento Comunale di Igiene e Decoro. Subito dopo l’estate  inizierà l’istruttoria e la fase di ascolto per la definizione della “Carta dei Servizi di Igiene Ambientale” che dovrà rappresentare un utile  strumento per  diffusione di una corretta cultura ambientale, comprendendo soprattutto l’attenzione ai bisogni del Cittadino e la qualità del servizio.

Lo spazzamento stradale
Nelle prossime settimane, oltre all’implementazione delle attrezzature a Torre Grande, in città verranno posizionati ulteriori cestini getta carta per consentire un maggior decoro dei luoghi. Oltre alle operazioni di pulizia già calendarizzate, il sistema di spazzamento meccanizzato con l’ausilio di cartelli per il divieto di sosta, che prevede a rotazione interventi in una decina di strade al mese, sarà potenziato e reso stabile con programmazioni settimanali. Ferma restando la costante attenzione al sistema complessivo della gestione dei rifiuti e la raccolta differenziata, verrà quindi dedicata maggiore attenzione alle pulizie delle strade e alla pulizia delle caditoie e, in autunno, verrà avviata una ulteriore campagna di sensibilizzazione rivolta a scuole, famiglie, associazioni portatrici di interessi e sistema produttivo.

Il commento finale
“I risultati raggiunti nel 2015 ci inorgogliscono, ma non ci illudono – concludono il Sindaco Tendas e l’Assessore Sanna -. Dobbiamo tenere alta l’attenzione e l’impegno dovrà essere tanto del Comune e del gestore del servizio, quanto da tutta la comunità che già si è mostrata molto sensibile. Nel 2016 intendiamo proseguire nel solco tracciato, migliorando ulteriormente i servizi offerti. Attualmente la commissione consiliare sta esaminando il regolamento per l’utilizzo delle compostiere domestiche e a breve la carta dei servizi con la quale si intende disciplinare in maniera più efficace e trasparente i rapporti tra il gestore e l’utenza”.

Home  |   Contatti  |   Mappa  |   Link consigliati  |   RSS  |   Area riservata  |   Note legali  |   Privacy  |   Credits                  ConsulMedia 2014