Logo del Comune di Oristano

Comune di Oristano - sito web ufficiale

Sezioni principali del sito e Elenco Siti Tematici

Menu principale

Percorsi riguardanti le processioni storiche tradizionali

Corpus Domini

Il percorso antico della processione del Corpus Domini (secoli XVIII-XIX) era simile a quello attuale: partiva e si concludeva nella Cattedrale di Santa Maria Assunta e si snodava dentro il perimetro murario. La processione del Corpus Domini la più solenne e importante delle processioni liturgiche. Anticamente, la festività del Corpus Domini era celebrata in tutte le parrocchie cittadine, dalle quali partivano contemporaneamente le diverse processioni.

Beata Vergine d'Itria

La processione della Beata Vergine d'Itria si svolge il martedì successivo alla Pentecoste (maggio o giugno). Il rito risale al XVI secolo. La processione partiva e terminanava nella chiesa di San Martino, secondo un percorso simile a quello attuale che attraversava le vie di su Pottu e di su Brugu, la città dentro le mura e i borghi.

Sant'Efisio Martire

La processione di Sant'Efisio Martire si svolge la penultima domenica di settembre. La festa risale al secolo XVIII. La processione inizia e si conclude nella chiesa di Sant'Efisio Martire. Il tragitto odierno molto diverso da quello antico; attualmente la processione passa infatti per le vie di su Brugu (attuale quartiere di Sant’Efisio), la cui scelta varia di anno in anno. Oggi come in passato la statua del Santo viene trasportata su un cocchio trainato da una coppia di buoi. Anticamente il percorso prevedeva il suo arrivo a Tharros.

San Giovanni Battista

La festa di San Giovanni Battista si svolge nei giorni 23, 24 e 25 giugno e ha origini antichissime. I festeggiamenti sono legati al gremio dei Contadini che festeggia il Santo patrono. Il percorso processionale parte dall'abitazione de s'Oberaiu Majore, presidente uscente del gremio, e si conclude nella chiesa campestre di Santu Giuanni de froris. Il corteo preceduto da numerosi cavalieri vestiti in costume sardo e da trattori riccamente addobbati. Anticamente, la notte del 23 giugno, sul piazzale della chiesa e in alcune vie della città si organizzava un grande falò.

Sant'Ignazio da Laconi

La processione di Sant'Ignazio da Laconi si svolge il giorno 11 maggio. La processione con il simulacro del Santo inizia e si conclude nella chiesa della Beata Vergine Immacolata, chiesa dei Padri Cappuccini. Il percorso si snoda lungo le strade poste a sud-ovest del centro storico cittadino. Durante la Settimana Santa che precede la Pasqua si hanno numerosi percorsi processionali che risalgono al XVI secolo, curati dalle due Arciconfraternite cittadine del Santissimo Nome di Gesù e del Rosario. Le strade coinvolte sono quasi esclusivamente all'interno del centro storico cittadino.

Is Misterius

Is Misterius, processione del Lunedì Santo. Si effettuava già dal XIX secolo e vede i confratelli delle due Arciconfraternite impegnati nel trasporto delle sette statue lignee che rappresentano le fasi della Passione di Cristo. La processione parte e si conclude nella chiesa di San Martino.

Su Jesus

Su Jesus, processione del Giovedì Santo. Durante la processione, che inizia e si conclude nella chiesa di San Martino, si porta la statua del Cristo con la croce in spalla, accompagnato dalla statua della Madonna Addolorata, sa Maria. Durante il percorso si visitano le diverse chiese cittadine, dove sono stati allestiti i sepolcri del Cristo.

Sa Maria

Sa Maria, processione del Venerdì Santo che parte dalla chiesa di San Martino e termina nella Cattedrale. Si porta in processione il simulacro della Madonna Addolorata vestita a lutto. Al termine segue il rito de su Scravamentu, deposizione del Cristo dalla croce.

S'Interru

S'Interru, processione con la statua del Cristo deposto dalla Croce che si svolge il Venerdì Santo dopo il rito de su Scravamentu. Il Cristo, disteso nella lettiga, seguito dal simulacro della Vergine Maria. Il percorso si snoda nelle vie del centro storico cittadino, partendo dalla Cattedrale per terminare nella chiesa di San Martino.

S'Incontru e sa Gloria

La Domenica di Pasqua, all'altezza della Cattedrale, avviene S'Incontru, ovvero l'Incontro tra il Cristo Risorto e la Madonna che, alla vista del simulacro del figlio, abbandona il lutto. Le due statue vengono successivamente portate in Cattedrale dove avviene la celebrazione solenne presieduta dall'Arcivescovo arborense. Al termine della funzione religiosa si svolge la processione de Sa Gloria. I simulacri di Gesù Risorto e della Vergine, partendo dalla Cattedrale , vengono portati in gloriosa processione per le vie della città.

Home  |   Contatti  |   Mappa  |   Link consigliati  |   RSS  |   Area riservata  |   Note legali  |   Privacy  |   Credits                  ConsulMedia 2014