Logo del Comune di Oristano

Comune di Oristano - sito web ufficiale

Sezioni principali del sito e Elenco Siti Tematici

Menu principale

Festival Dromos - Domani sera alle 22 Noa in concerto ad Oristano in Piazza Duomo

  02 08 2021    |    Tematiche: Cittadini e vita pubblica Cultura e spettacolo Turismo    |    Io sono: Cittadino



È uno dei concerti di spicco dell’intero cartellone del ventitreesimo festival Dromos, che dopo la tranche inaugurale dello scorso weekend a Ortueri (protagonisti Leyla McCalla, Paolo Fresu e Omar Sosa), fa ora tappa per tre giorni a OristanoDomani (martedì 3) la piazza del Duomo offre la sua bella cornice a una delle voci più apprezzate della scena internazionale, Noa. La cantante israeliana di origine yemenita sarà sul palco a partire dalle 22 affiancata dal chitarrista Gil Dor – una collaborazione, la loro, che dura da ben trentun anni - con Ruslan Sirota al pianoforte e una sezione ritmica formata da Or Lubianiker al basso elettrico e Gadi Seri alle percussioni. I biglietti, a 30 euro (più diritti di prevendita) si possono acquistare online e nei punti vendita del circuito Box Office Sardegna (www.boxofficesardegna.it; tel. 070657428);
 
Tra le figure più acclamate e rappresentative in Israele, Noa, al secolo Achinoam Nini, ha pubblicato a fine aprile il suo nuovo progetto discografico, il primo in chiave interamente jazz, "Afterallogy", registrato durante i mesi di lockdown nel suo studio casalingo. Un album che suggella lo speciale sodalizio artistico di Noa e Gil Dor attraverso una raccolta di preziosi standard attinti dal vasto repertorio dell'American Songbook, come My Funny ValentineAnything GoesLush LifeEvery Time We Say Goodbye, tra gli altri; canzoni che fanno parte delle radici musicali dell'artista nativa di Tel Aviv (Noa è vissuta e cresciuta a New York dall'età di due anni fino ai diciassette), e che lei reinterpreta sapientemente e delicatamente, con l'inconfondibile e personale stile che la caratterizza, seguendo semplici linee vocali, nel profondo rispetto dell'essenza di ogni brano.
 
«Io e Gil ci siamo conosciuti nell'ottobre 1989, alla Rimon School of Jazz and Contemporary Music di Ramat HaSharon, in Israele» ricorda Noa«Ero una studentessa appena uscita dall'esercito. Gil era il direttore accademico, un co-fondatore e venerato insegnante. Era anche considerato uno dei migliori musicisti israeliani, in grado di suonare tutto ma specializzato in jazz. Fin dal primo giorno a scuola, venendo dagli Stati Uniti e avendo familiarità con il repertorio jazz / Broadway standard, sono stata immediatamente etichettata come "cantante jazz", anche se non mi sono mai considerata tale. (…) Ma, ovviamente, essendo cresciuta a New York parlavo correntemente l'inglese ed ero immersa in tutta la straordinaria cultura che la grande città aveva da offrire. L'"American Songbook" degli standard jazz era una mia radice musicale essenziale e immergermi in essi era naturale per me quanto esplorare le mie radici ebraiche o yemenite. Il mio obiettivo era, allora come oggi, solo quello di "fare bene" con questi straordinari pezzi di musica ... accentuando la loro grandezza con umiltà, da un punto di vista personale, rispettoso e amorevole».
 
Noa e Gil Dor hanno tenuto il loro primo concerto insieme nel febbraio del 1990, quando la cantante era appena ventenne. Nel corso degli anni successivi, i due hanno esplorato diversi territori musicali, scritto ed eseguito centinaia di canzoni, lavorando con formazioni e organici differenti, dal trio acustico all'orchestra sinfonica; tre decenni scanditi da sedici album apprezzati dalla critica, da centinaia di concerti in tutto il mondo, apparizioni su alcuni dei palchi più importanti e prestigiosi, come la Carnegie Hall e la Casa Bianca, e davanti a tre Papi.
 
«Poi è arrivato il 2020 e il Covid-19 ci ha colpito tutti come uno schiaffo in faccia» racconta ancora Noa: «I tour sono stati cancellati, i teatri hanno chiuso i battenti, gli aeroporti deserti, la paura e l'incertezza sono penetrate nei cuori di milioni di persone in tutto il mondo (...). Dopo alcune settimane ad annaspare e cercare di orientarci, Gil e io decidemmo che era giunto il momento di registrare quell'album jazz che abbiamo sentito dentro di noi per tutti quegli anni (…). Sono fortunata ad avere uno studio nel seminterrato di casa mia, uno spazio meraviglioso con pareti blu, strumenti colorati, pavimenti in legno e luce solare dal giardino inglese su entrambi i lati della control room. Sono anche fortunata che Gil, oltre a suonare, arrangiare ed essere generalmente brillante, abbia imparato da solo a lavorare in studio come un ingegnere professionista. E così, attraverso un blocco dopo l'altro, lentamente e amorevolmente, tra le sessioni di zoom dei miei figli e i bollettini preoccupanti (…) abbiamo registrato. (…) A volte suonavamo una canzone trenta volte. A volte tre. Qualunque cosa ci sia voluta, per portarla in quel luogo che non può essere descritto, solo sentito. Quel momento in cui il cielo si apre e non esiste nient'altro che musica e luce. (…) E "Afterallogy" è nato. Spero che vi piacerà».
 

  •       Mercoledì masterclass e concerto di Rosario Giuliani

Dopo Noa, la tre giorni di Dromos a Oristano si completa mercoledì 4 con il sassofonista Rosario Giuliani, uno dei migliori strumentisti espressi dal jazz italiano negli ultimi anni, atteso da un doppio impegno: il musicista originario di Terracina sarà protagonista alle 18 di una masterclass alla Globe Music Academy, in via Episcopio 12 (iscrizioni a 25 euro più prevendita) e poi, in serata, alle 22, di un concerto all'Hospitalis Sancti Antoni in compagnia del trio del batterista Alessandro Cau, con Tancredi Emmi al contrabbasso e Gianfranco Fedele al piano (il costo del biglietto per il concerto è di 10 euro più prevendita; ingresso gratuito per chi avrà partecipato alla masterclass).
 

  •       Biglietti e altre informazioni

I biglietti per il concerto di Noa si possono acquistare online e nei punti vendita del circuito Box Office Sardegna (www.boxofficesardegna.it; tel. 070657428); per tutti gli altri spettacoli, invece, direttamente dal sito www.dromosfestival.it e nella sede di Dromos a Oristano, in via Sebastiano Mele, 5/b. Il prezzo dei biglietti varia a seconda delle serate. Prezzi e maggiori dettagli sono disponibili alla pagina Ticket nel sito del festival. In vendita anche dei mini abbonamenti validi per più serate. Per informazioni, la segreteria di Dromos risponde al numero di telefono 0783310490, al numero whatsapp 3348022237 e all'indirizzo di posta elettronica info@dromosfestival.it. Notizie e aggiornamenti anche nelle pagine Facebook e Instagram di Dromos.
 
I concerti e tutti gli altri appuntamenti del festival si tengono nel rigoroso rispetto delle misure anti-Covid. A partire da venerdì 6 agosto, per accedere ai concerti sarà necessario dotarsi di Green Pass, rilasciato a chi ha ricevuto almeno la prima dose del vaccino anti Covid-19 (validità dal quindicesimo giorno a seguito della prima dose), ma anche a chi risulterà negativo a test molecolare/antigenico rapido (validità 48 ore) e a quanti presenteranno valido certificato di guarigione da Covid-19 (validità sei mesi). La richiesta del green pass dovrà essere fatta attraverso il sito www.dgc.gov.it. Sono esentati da queste prescrizioni i minori sotto i dodici anni e chi presenterà idonea certificazione medica.
 
La ventitreesima edizione del festival Dromos è organizzata dall'omonima associazione culturale con il contributo di: Ministero della CulturaRegione Autonoma della Sardegna (Assessorato allo Spettacolo e Attività Culturali e Assessorato al Turismo), Fondazione di SardegnaBanco di Sardegnaamministrazioni dei Comuni interessati, SanycarCantina Bingiateris di Ortueri, Ros'e Mari Farm & GreenFondazione Oristano. Partner del festival: Saint Louis College of Music di Roma, Unione dei comuni del BarigaduConsulta Giovani di BauladuCuria Arcivescovile di OristanoAntiquarium ArborenseHotel Mistral 2Globe Music Academy di Oristano, Viva MandrolisaiCentro Servizi Culturale UNLA di OristanoComunità Montana Gennargentu MandrolisaiANIAD • Associazione Nazionale Italiana Atleti DiabeticiBio Dromos BarMariposas de SardiniaViaggiemiraggi Onlus, Sa Pasida, Crai Sardegna e Cuore dell'Isola, Ottica Erdas, Maria Antonia Urru e Radio Popolare. Il festival Dromos fa parte dell'Associazione Sardinia Jazz Network, di Rete SinisBes • Best Events Sardinia e JIP • Jazz Italian Platform.

 

* * *

DROMOS - via Sebastiano Mele · 09170 ORISTANO
tel.: 0783 31 04 90 • 334 80 22 237
E-mail: info@dromosfestival.it
Website: www.dromosfestival.it

Ufficio stampa:
RICCARDO SGUALDINI • tel.: 347 83 29 583 • E-mail: tagomago.1@gmail.com
SIMONE CAVAGNINO • tel.: 340 39 51 527 • E-mail: s.cavagnino@gmail.com

Home  |   Contatti  |   Mappa  |   Link consigliati  |   RSS  |   Accessibilità  |   Dichiarazione di Accessibilità  |   Area riservata  |   Note legali  |   Privacy  |   Credits                  ConsulMedia 2014