Logo del Comune di Oristano

Comune di Oristano - sito web ufficiale

Sezioni principali del sito e Elenco Siti Tematici

Menu principale

Programmazione territoriale - Al via le procedure per 19 progetti

  13 05 2020    |    Tematiche: Bilancio e programmazione Lavori pubblici    |    Io sono: Cittadino

Sono 19 i progetti della programmazione territoriale per i quali sono state avviate le procedure per gli incarichi di progettazione. Riguardano i comuni di Baratili San Pietro, Cabras, Narbolia, Riola Sardo, Nurachi, San Vero Milis e Oristano.

La Programmazione territoriale dell’Unione dei Comuni Costa del Sinis e del Comune di Oristano, con il Progetto di Sviluppo Territoriale “Viaggio nella terra dei Giganti”, procede nonostante l’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus.

Il progetto di sviluppo territoriale è composto da 40 interventi ed è finanziato dalla Programmazione Territoriale con oltre 23 milioni di euro. Si tratta di un progetto ambizioso che abbraccia 6 Comuni, i 5 dell’Unione (Baratili San Pietro, Cabras, Narbolia, Riola Sardo, San Vero Melis) più Oristano per un totale di 48.600 abitanti.

“La struttura tecnica dell’Ufficio Unico, costituita da personale dell’Unione dei Comuni e del Comune di Oristano, nonostante l’emergenza sanitaria sta provvedendo senza sosta all’attuazione del programma – spiega Luigi Tedeschi, Presidente dell’Unione dei Comuni Costa del Sinis –. Con la pubblicazione degli avvisi per la formazione di elenchi di professionisti per l’affidamento di incarichi di progettazione di importo inferiore a 40 mila euro entra nel vivo l’iter realizzativo di 19 interventi. Siamo nel pieno dell’attuazione del progetto che oltre all’importanza del cospicuo finanziamento, dimostra che fare rete tra i territori è possibile e rende fattibile l’impegno delle amministrazioni per valorizzare al meglio gli attrattori ambientali e culturali. È’ uno sforzo che ci vede parte attiva per sostenere l’economia del nostro territorio. Siamo in una terra, l’Oristanese e il Sinis, che custodisce uno straordinario patrimonio monumentale, archeologico, culturale e ambientale, che concentra il meglio delle potenzialità della Sardegna. Con il progetto “Viaggio nella Terra dei Giganti” intendiamo favorire lo sviluppo sostenibile economico, occupazionale e sociale del nostro territorio, sia valorizzando gli attrattori culturali e ambientali in chiave turistica, sia potenziando le imprese e il miglioramento della qualità della vita dei cittadini con particolare attenzione a giovani e anziani”.

“Questo momento di profonda incertezza dovuta all’emergenza sanitaria ci obbliga ad una riflessione su come affrontare il futuro – evidenzia il Sindaco di Oristano Andrea Lutzu -. Le enormi potenzialità di questo territorio e soprattutto la forza di questo nostro progetto, grazie alla collaborazione del Presidente dell’Unione dei Comuni, dei colleghi Sindaci e dell’impegno dei tecnici dell’Ufficio Unico, possono valorizzare al meglio le potenzialità per farle diventare eccellenze internazionali, per rafforzare l’offerta turistica, ma anche per creare condizioni di vita e di lavoro migliori a vantaggio di chi questa terra la abita”.

Dei 23 milioni del programma, 4 e mezzo sono riservati ai bandi per le imprese del territorio, di cui 2 destinati all’ILab di Oristano, un centro di competenza specializzato nel settore agroindustriale, per favorire la sperimentazione sotto i diversi aspetti: produttivo, commerciale e distributivo, coinvolgendo le imprese dell’intero contesto agroalimentare regionale.

I 19 interventi per i quali sono stati pubblicati gli avvisi per la formazione di elenchi di professionisti per l’affidamento di incarichi di progettazione sono: a Baratili San Pietro il percorso ciclabile e pedonale Rio di Mare e Foghe e collegamento alla rete regionale, l’allestimento multimediale della Casa Carta Galassi e il punto informativo lungo il percorso ciclabile; a Cabras la ricostruzione della Peschiera Pontis, gli interventi di riqualificazione strutturale nella chiesa di San Giovanni di Sinis, la riqualificazione della chiesa di S. Pietro Apostolo a Solanas e la riqualificazione dell'asilo nido comunale; a Narbolia la messa in sicurezza e riqualificazione degli impianti sportivi e la valorizzazione dell'area SIC di Is Arenas; a Riola Sardo la valorizzazione del Centro polivalente, l’adeguamento del Parco dei Suoni, il percorso ciclabile e pedonale sul Rio di Mare e Foghe e la realizzazione del percorso naturalistico lungo il fiume Mare'e Foghe fino allo stagno Paule 'e Sai nei comuni di Riola Sardo e Nurachi; a San Vero Milis il dragaggio del canale artificiale di Is Benas, il potenziamento del Centro informazioni turistiche, la valorizzazione del Museo Civico del Sinis Settentrionale e il percorso salute da Mandriola verso Sa Rocca Tunda.
A Oristano due gli interventi al via: il primo lotto per il completamento e la messa a norma del complesso Sportivo Sa Rodia e il 2° lotto del Campo di Atletica Sinis Nurra con il rifacimento della pista e la messa a norma degli spogliatoi per atleti.

Home  |   Contatti  |   Mappa  |   Link consigliati  |   RSS  |   Accessibilità  |   Area riservata  |   Note legali  |   Privacy  |   Credits                  ConsulMedia 2014