Logo del Comune di Oristano

Comune di Oristano - sito web ufficiale

Sezioni principali del sito e Elenco Siti Tematici

Menu principale

Coronavirus - Le misure in vigore a Oristano

  17 05 2020    |    Tematiche: Protezione civile Vita di città    |    Io sono: Anziano Associazione Cittadino Disabile Genitore Giovane Imprenditore Lavoratore Studente

Queste le principali misure, AGGIORNATE E IN VIGORE A ORISTANO, secondo quanto disposto a livello nazionale, regionale e locale, dopo analisi dell'Unità di crisi comunale presieduta dal Sindaco Andrea Lutzu:

•Sospensione delle lezioni e delle attività nelle scuole, università e asili.

•Riapertura graduale al pubblico degli uffici comunali.

•Sospensione dei parcheggi a pagamento (riprendono il 18 maggio).

•Chiusura della Scuola civica di musica, delle Ludoteche comunali e del Centro anziani di via Cagliari, della Biblioteca comunale e dello Spazio Giovani di Sa Rodia.

•Sospensione dell'apertura dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura come la biblioteca, la pinacoteca e l'archivio storico.

•Obbligo di utilizzo delle mascherine e dei guanti monouso per chiunque intenda accedere ad un esercizio commerciale e per chi intenda svolgere attività motoria nelle vicinanze della proria abitazione. 

•Sono consentiti esclusivamente spostamenti temporanei ed individuali, motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità, per motivi di salute o per visita a congiunti. 

•E' consentita la ristorazione da asporto o con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie.

•Si raccomanda ai datori di lavoro pubblici e privati di promuovere, durante il periodo di efficacia del presente decreto, la fruizione da parte dei lavoratori dipendenti dei periodi di congedo ordinario e di ferie e di permettere lo svolgimento dell’attività lavorativa mediante lavoro agile.

•Sono sospese tutte le manifestazioni organizzate, nonché gli eventi in luogo pubblico o privato, all’aperto e al chiuso.

 •Sono sospese le procedure concorsuali pubbliche e private ad esclusione dei casi in cui la valutazione dei candidati è effettuata esclusivamente su basi curriculari ovvero in modalità telematica.

•Sono sospesi i congedi ordinari del personale sanitario e tecnico, nonchè del personale le cui attività siano necessarie a gestire le attività richieste dalle unità di crisi costituite a livello regionale.

•Sono adottate, in tutti i casi possibili, nello svolgimento di riunioni, modalità di collegamento da remoto con particolare riferimento a strutture sanitarie e sociosanitarie, servizi di pubblica utilità e coordinamenti attivati nell'ambito dell'emergenza COVID-19.

•Sono sospesi gli esami di idoneità da espletarsi presso gli uffici periferici della motorizzazione civile.

• Sono sospese le visite dei familiari e degli accompagnatori dei pazienti ricoverati nei reparti degli ospedali della Assl di Oristano.

•Sono inoltre sospesi, nei casi in cui ciò non sia già avvenuto, gli interventi programmati e di routine, mentre saranno effettuati esclusivamente quelli d'urgenza. I pazienti i cui interventi sono rimandati saranno richiamati dagli operatori Assl non appena la situazione tornerà alla normalità.

•Il ritiro dei referti potrà essere effettuato on line attraverso le seguenti modalità:
o   Accesso al Portale dei Referti, attraverso le credenziali consegnate al momento dell'accettazione;
o   Fascicolo sanitario elettronico;
o   Richiesta del proprio medico di famiglia all'indirizzo e-mail lab.assloristano@atssardegna.it.
Per informazioni sui prelievi, è possibile contattare il Laboratorio Analisi Assl Oristano al numero 0783.317280

A seguito dell’ordinanza emanata dal presidente Christian Solinas, Ats ha attivato l’indirizzo mail info.viaggicovid19@atssardegna.it al quale le persone che dovranno rispettare la quarantena obbligatoria, potranno inviare la propria auto-segnalazione.

•Salvo che il fatto costituisca reato, il mancato rispetto delle misure di contenimento è punito con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 400 a euro 3.000. Se il mancato rispetto delle predette misure avviene mediante l'utilizzo di un veicolo le sanzioni sono aumentate fino a un terzo. È prevista anche la sanzione amministrativa accessoria della chiusura dell'esercizio o dell'attività da 5 a 30 giorni.

 

Dal 18 maggio 

Norme nazionali

  • Dal 18 maggio riapriranno i negozi di vendita al dettaglio, le attività di cura alla persona, i ristoranti, i bar, le gelaterie, i pub. Riprendono anche gli allenamenti per gli sport di squadra e riaprono i musei.

  • Dal 25 maggio riaprono palestre e piscine.

  • Dal 3 giugno sarà possibile spostarsi da una regione all'altra e anche da e per altri Stati Europei. 

  • Dal 15 giugno potranno invece riaprire cinema, teatri e quello che Conte definisce "un ventaglio di offerte varie per i bambini a carattere ludico ricreativo".

     

    Norme regionali
  • Sull’intero territorio regionale è obbligatorio l’uso delle mascherine in tutti i locali aperti al pubblico. Tale obbligo vige anche nei luoghi all’aperto laddove non sia possibile mantenere il distanziamento di almeno un metro.'obbligo dell’uso delle mascherine in tutti i locali aperti al pubblico. Tale obbligo vige anche nei luoghi all’aperto laddove non sia possibile mantenere il distanziamento di almeno un metro.
  • Dal 18 maggio cessano di avere effetto tutte le misure limitative della circolazione all'interno del territorio regionale.
  • Tutti i soggetti in arrivo in Sardegna, a prescindere dai luoghi di provenienza, a partire dal 18 maggio 2020 hanno l'obbligo di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario per 14 giorni, con contestuale divieto di circolazione sull’intero territorio regionale, fatti salvi i casi esplicitamente previsti in deroga da norme statali o regionali.
  • Dal 18 maggio 2020 è consentita l’apertura delle attività di:
    a) commercio al dettaglio in sede fissa, commercio su aree pubbliche (mercati, posteggi fuori mercato e chioschi) agenzie di servizi (a titolo di esempio, agenzie di viaggio e agenzie immobiliari);
    b) servizi di somministrazione di alimenti e bevande ed attività, anche artigianali, che prevedono l’asporto e il consumo sul posto (a titolo esemplificativo bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie);
    c) Attività turistiche relative alla balneazione;
    d) Strutture ricettive alberghiere, strutture ricettive all’aria aperta, alloggi in agriturismo;
    e) Commercio al dettaglio;
    f) Commercio al dettaglio su aree pubbliche ( mercati, fiere e mercatini degli hobbisti );
    g) Uffici aperti al pubblico, pubblici e privati, studi professionali e servizi amministrativi;
    h) Manutenzione del Verde;
    i) attività di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura di cui all’articolo 101 del codice dei beni culturali e del paesaggio nel rispetto dei principi contenuti nelle linee guida nazionali;
    j) tirocini extracurriculari a mercato, laddove il soggetto promotore, quello ospitante e il tirocinante concordino sul riavvio del tirocinio, ferma restando la possibilità di avviare o proseguire il percorso formativo con modalità a distanza; il tirocinio in presenza deve essere svolto, in ogni caso, nel rispetto delle indicazioni tecniche e operative definite nelle linee guida nazionali o nei protocolli regionali previsti per il settore.
  • Dal 18 maggio è consentito l’accesso alle spiagge libere e agli arenili.
     

Norme comunali

  • i cimiteri sono aperti dal lunedì al sabato con orario continuato dalle 8 alle 17.
  • dalle 8 alle 20 è consentito l’accesso del pubblico ai parchi ed ai giardini pubblici con divieto assoluto di assembramento, con il mantenimento delle distanze interpersonali per le attività sportive e motorie. Vige il divieto assoluto di utilizzare le aree attrezzate per i giochi dei bambini che risultano interdette. Non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto.
  • è consentita l’apertura dei mercati all’aperto (piazza Abis e Campagna Amica) con attività diretta di vendita di tutte le tiplogie merceologiche. Gli operatori commerciali del mercato e i cittadini avranno l’obbligo di indossare guanti e mascherine. Gli operatori commerciali, inoltre, dovranno garantire che le operazioni di vendita si svolgano nel massimo rispetto delle prescrizioni dettato dal DPCM del 26 aprile e dall’Istituto superiore di sanità.
  • gli spostamenti con veicoli di qualunque tipo sarà consentita con un accompagnatore per motivi di salute, per incontrare congiunti e per motivi di lavoro purché si tratti di persone appartenenti allo stesso nucleo familiare e in relazione al tragitto da e per il luogo di lavoro di uno di essi. È consentito svolgere individualmente, o con accompagnatore per minori o persone non completamente autosufficienti, attività sportiva o motoria, ma nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno 2 metri. L’attività è consentita non solo individualmente, ma fino al numero massimo di due alle persone dello stesso nucleo familiare. Sono consentiti gli spostamenti con veicoli privati per il raggiungimenti di idonee aree per lo svolgimento delle attività motorie e sportive.

 

Allegati

Home  |   Contatti  |   Mappa  |   Link consigliati  |   RSS  |   Accessibilità  |   Area riservata  |   Note legali  |   Privacy  |   Credits                  ConsulMedia 2014